[uso del colore] Viola

  • sabato, settembre 07, 2013

case e interni - colore viola (2)

Torniamo ancora a parlare dell’ uso del colore. Oggi affrontiamo il colore viola

Il viola è un colore sofisticato e misterioso. E' il colore dell'arte, della fantasia, del sogno, dell'altruismo. E'  un colore nobile, poichè spesso legato al potere e prestigio di re e principi, sia negli abiti che nelle pietre preziose, come l'ametista. [fonte immagine d'apertura qui]

Ma come incorporare il colore viola nel vostro arredamento?

Nella decorazione d’interni il viola è un colore che va utilizzato con estrema attenzione. Una tonalità di viola troppo vivace o scura può diventare fastidiosa o poco piacevole, ed influenzare negativamente anche l’umore. Occorre per questo fare un uso studiato delle tonalità di viola, perchè alcune di queste possono invece stimolare le attitudini legate alla fantasia e alla creatività. Proprio per questo motivo è un colore molto femminile, che negli ultimi anni è stato riscoperto per le camere delle bambine o ragazze, al posto del solito colore rosa o negli atelier di artiste e stiliste.

Dicevamo che occorre però fare attenzione: dipingere un'intera stanza di una tonalità di viola intenso potrebbe opprimere l'arredamento esistente. La chiave per l'uso delle tonalità come pervinca, melanzana o malva è di usarle con parsimonia e come accenti di colore.

Più facilmente si può scegliere una tonalità chiara di pittura (es. lilla, lavanda, glicine), una tonalità pastello da applicare ad una sola parete. Quale muro dipingere? Dipende, naturalmente dalla forma della stanza e dalla disposizione dei mobili, ma se si parla di camera da letto, sicuramente non si sbaglia scegliendo la parete dietro al letto.

Oppure si può osare con diverse sfumature di viola per enfatizzare una nicchia, un ingresso ad esempio, come vedete negli esempi più sotto.

Ultimamente è tornato di moda l'uso della carta da parati, così le fantasie floreali o geometriche in viola daranno sicuramente un tocco decorativo e di carattere a qualsiasi parete anonima. In questo caso ci si può spingere anche ad osare tonalità più vibranti o più scure. Ma se avete paura ad osare, sicuramente il modo più facile per usare il viola è dosarlo con piccoli accenti di colore qua e là nella stanza.

Puoi abbinarlo così

Con il violetto classico si può provare un tono su tono abbinando la tonalità lavanda, per creare una gradazione  che sottolinea e al tempo stesso alleggerisce la base scura.

Vale sempre la regola di aggiungere qualche dettaglio nei colori complementari, in questo caso il giallo, che ravviva lo stile senza eccessi.

La sfumatura glicine si può abbinare sia al marrone cioccolato che al rosa pallido, per definire un ambiente femminile ed accogliente.

Sempre il glicine, il lilla ed il lavanda si sposano bene con l’acquamarina, ma si possono ammorbidire con il beige o il grigio caldo, per atmosfere più sofisticate.

Le tonalità chiare di lilla e lavanda si abbinano anche con il verde prato per un tocco di freschezza e di allegria o con il verde salvia per toni più soft, che rimandano allo stile provenzale.

Ed ora vediamo alcuni esempi in cui si è osato un po' di più con il colore viola, abbinandolo anche in modo insolito ad altri colori come l'azzurro e il blu, con cui si sposa perfettamente.

case e interni - colore viola (1)

fonte qui

 

case e interni - colore viola (3)

fonte qui

 

case e interni - colore viola (9)

fonte qui

case e interni - colore viola (4)

fonte qui

case e interni - colore viola (13)

fonte qui

case e interni - colore viola (5)

fonte qui

case e interni - colore viola (12)

fonte qui

case e interni - colore viola (7)

fonte qui

case e interni - colore viola (10)

fonte qui

case e interni - colore viola (8)

fonte qui

Ti potrebbero anche interessare:

1 commenti

  1. Mi piace molto il viola, ma in casa mia non ce lo vedo.
    Bellissimo l'ambiente con il divano in velluto blu, molto raffinato.
    Bacio,
    Marina

    RispondiElimina